Tecnica e cuore per il Rione Terra Sibilla: pareggio in rimonta in 10 contro 11 a Sessa Aurunca – Rione Terra Pozzuoli

Tecnica e cuore per il Rione Terra Sibilla: pareggio in rimonta in 10 contro 11 a Sessa Aurunca

SESSA AURUNCA – Alla ripresa del campionato dopo la sosta natalizia, il calendario mette di fronte Rione Terra Sibilla e Sessana, ad affrontarsi per la quarta volta in stagione (incluse le due sfide di coppa), con bilancio di 2 vittorie ad 1 in favore dei flegrei. In classifica, però, i casertani sono al terzo posto a quota 31, con sei lunghezze di vantaggio rispetto al Rione Terra Sibilla. Nonostante il fattore campo, la Sessana subisce il gioco avversario per larghi tratti, fino alla svolta del rigore che costa anche l’espulsione a Cirino. I flegrei non ci stanno però a vanificare un’ottima prestazione e pareggiano quasi subito con l’uomo in meno grazie alla rete di Scherillo, conquistando alla fine un buon punto esterno.

CRONACA – La prima occasione del match è gialloblù, con il tiro al volo alto di Celio al minuto 8 dopo gli sviluppi di un corner e palla rimessa in mezzo. Subito dopo inizia il monologo del Rione Terra Sibilla, che al 9′ risponde con un passaggio lungo linea di Migliaccio per il cross veloce di Scherillo, ma il pallone rimbalza male sul terreno di gioco e Improta calcia alto da buona posizione. Un minuto dopo Improta si riscatta con uno straordinario gol al volo da fuori area dopo la sponda aerea di Granata, ma la segnalazione di fuorigioco del guardalinee gli nega la rete all’esordio. Al 17′ Scherillo svirgola un tiro dalla sinistra e il pallone diventa buono per Migliaccio, che prova a piazzarla dal limite dell’area e sfiora il palo alla sinistra di De Lucia. Per rivedere un pericolo creato dalla Sessana bisogna aspettare il 36′, quando un cross dalla destra viene girato di testa sopra la traversa da Vingione. È l’ultima occasione del primo tempo. Nella ripresa la Sessana prova a creare qualche pericolo in più: al 57′ Marrraffino conclude fuori dallo specchio un pallone che sbucava da una mischia creatasi dopo un piazzato. La svolta arriva però al 69′, quando un cross dalla sinistra gialloblù viene ribattuto da Cirino. Secondo il direttore di gara si tratta di una deviazione col braccio e viene assegnato il penalty, scatenando non poche polemiche. La circostanza costa anche il doppio giallo a Cirino. Otranto trasforma il rigore, costringendo il Rione Terra Sibilla alla rincorsa in 10 contro 11. La reazione è però rabbiosa e arriva immediatamente: al 73′ Scherillo cede ad Improta e ne raccoglie la sponda, scaricando tutta la sua rabbia in rete con un sinistro potentissimo. Ritmi che diventano quindi frenetici nel finale, con entrambe le squadre che cercano il guizzo del vantaggio, ma il match finisce in parità.

AC SESSANA: De Lucia, Esposito (80′ Nugnes), Delfino, Celio, Talitro, Sacco, Fava M., Otrando, Marraffino, Cafaro, Vingione (66′ De Iorio).

RIONE TERRA CALCIO SIBILLA: Navarra, Iervolino, Vallefuoco, Romano, Castaldo (84′ Lanuto), Cirino, Granata, Scherillo (73′ Gallo), Alborino (91′ Del Giudice), Improta (80′ Ciotola), Migliaccio (62′ Mari).

MARCATORI: 69′ rig. Otranto, 73′ Scherillo

NOTE: Arbitro Giuseppe Pio Cavallaro di Nola. Ammoniti Esposito, Celio, Cafaro (Sessana), Cirino (Rione Terra Sibilla); espulso Cirino per doppia ammonizione. Recupero: 1′ 1°T, 3′ 2°T.

Luca Sol
Luca Sol
Articoli: 52

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Leggi la Cookie Policy